Casi e sentenze

Casi e sentenze su Fallimento: disciplina generale

Soggetta a fallimento la start up innovativa in liquidazione

31 Marzo 2021 | di La Redazione

Fallimento: disciplina generale

È assoggettabile a fallimento una start up innovativa che si trovi in stato di liquidazione: la natura di start up innovativa è incompatibile con la fase liquidatoria dell’ente..

Leggi dopo

Il fallimento dell’amministratore di s.r.l. non comporta la sua incapacità alla carica

04 Novembre 2020 | di La Redazione

Tribunale di Vicenza

Fallimento: disciplina generale

Il fallimento dell’amministratore di s.r.l. non determina la sua incapacità alla carica sociale, non essendo applicabile, nei suoi confronti, la decadenza

Leggi dopo

Anche durante l’emergenza Covid-19 è ammissibile la richiesta di fallimento in proprio

24 Agosto 2020 | di La Redazione

Tribunale di Piacenza

Fallimento: disciplina generale

Non è improcedibile la domanda di fallimento in proprio depositata tra il 9 marzo 2020 e il 30 giugno 2020...

Leggi dopo

Anche durante il Covid-19 l’imprenditore in concordato può presentare istanza di autofallimento

14 Luglio 2020 | di La Redazione

Tribunale di Bergamo

Fallimento: disciplina generale

Anche dopo l’omologazione del concordato preventivo, l’imprenditore può denunciare l’impossibilità di adempiere al piano concordatario e chiedere al Tribunale il proprio fallimento

Leggi dopo

Esenzione dal fallimento per le start up innovative

19 Marzo 2019 | di La Redazione

Corte d’Appello di Bologna

Fallimento: disciplina generale

Non è soggetta a procedure concorsuali diverse dal sovraindebitamento, e non è quindi fallibile, la start up innovativa iscritta ininterrottamente per cinque anni nell’apposita sezione del Registro delle imprese...

Leggi dopo

Fallimento dell'appaltatore ed esercizio dell'azione diretta dei lavoratori nei confronti del committente

05 Novembre 2018 | di La Redazione

Tribunale Chieti

Fallimento: disciplina generale

In materia di appalto, l'apertura del procedimento fallimentare nei confronti dell'appaltatore non comporta l'improcedibilità dell'azione precedentemente esperita dai dipendenti nei confronti del committente, ai sensi dell'art. 1676, c.c., per il recupero dei loro crediti verso l'appaltatore-datore di lavoro, atteso che la previsione normativa...

Leggi dopo

Sussistenza e fallimento di una holding occulta

15 Marzo 2018 | di La Redazione

Tribunale di Padova

Fallimento: disciplina generale

La holding personale ricorre ogni volta che una persona fisica agisca in nome proprio, per il perseguimento di un risultato economico ottenuto attraverso attività svolta professionalmente, con organizzazione e coordinamento dei fattori produttivi: il che consente la configurabilità di una autonoma impresa assoggettabile al fallimento, sia quando la suddetta attività si esplichi nella sola gestione del gruppo (c.d. holding pura), sia quado abbia natura ausiliaria o finanziaria (c.d. holding operativa). La ricostruzione non muta se si discuta di una holding resa in forma societaria invece che da una singola persona fisica.

Leggi dopo

Fallimento della società di fatto

01 Febbraio 2018 | di La Redazione

Tribunale di Padova

Fallimento: disciplina generale

In materia di individuazione del tribunale competente per la dichiarazione di fallimento, l’unica sede rilevante ex art. 9 l. fall. è la sede della società di fatto, che deve essere il centro direttivo e amministrativo degli affari della stessa.

Leggi dopo

L'accertamento dei crediti nel fallimento

18 Agosto 2017 | di La Redazione

Corte d'appello di Salerno

Fallimento: disciplina generale

In tema di fallimento, ogni credito anche se munito di diritto di prelazione deve essere accertato ai sensi di quanto disposto dal Capo V della legge fallimentare, salvo diverse disposizioni di legge.

Leggi dopo

Le società tra professionisti non sono fallibili

18 Luglio 2017 | di La Redazione

Tribunale di Forlì

Fallimento: disciplina generale

Le società tra professionisti, non esercitando attività di carattere commerciale e non rivestendo la qualità di imprenditore, non sono assoggettabili al fallimento...

Leggi dopo

Pagine