Casi e sentenze

Casi e sentenze

Concordato in continuità: voto contrario dell’Agenzia delle Entrate e applicazione del cram down

29 Giugno 2022 | di La Redazione

Trib. Bari

Trib. Bari 13-6-22.pdf

Cram down

Il Tribunale di Bari in un procedimento di omologa di concordato preventivo in continuità di una s.r.l. , nonostante il voto contrario dell’Agenzia delle Entrate e benché la proposta non abbia raggiunto né la maggioranza delle classi né del voto complessivo dei creditori, ha applicato su richiesta della parte e previo parere dei commissari giudiziali il meccanismo del cram down omologando il concordato (art. 180, comma 4, l. fall.).

Leggi dopo

Procedura di sovraidenbitamento: proposta di accordo da parte di un debitore che intende proseguire la propria attività

27 Giugno 2022 | di La Redazione

Trib. Ferrara

Trib. Ferrara 27-5-22.pdf

Sovraindebitamento: accordo di composizione della crisi

Nell’ambito della procedura di composizione della crisi l’accordo con i creditori formulato dal debitore, che intende proseguire la propria attività e da essa trarre le risorse per pagare i propri creditori, deve prevedere i modi, i tempi e le quantità indicate in proposta e non differisce da una proposta di concordato preventivo, se non per il fatto che trattandosi di impresa cd. minore, astrattamente il quadro pratico dovrebbe essere semplificato.

Leggi dopo

Decozione dell’impresa e nozione di insolvenza

23 Giugno 2022 | di La Redazione

Appello Genova

Appello Genova 29 aprile 2022.pdf

Insolvenza

La Corte d’appello, in sede di rinvio dalla Cassazione che aveva riformato la precedente revoca del fallimento, evidenzia che la nozione di insolvenza debba ricomprendere una prospettiva dinamica, che valuti non tanto l'incapienza del patrimonio dell'imprenditore, né la dimensione statica descritta dall’art. 5 l.fall., quanto piuttosto una “vera impotenza patrimoniale definitiva e irreversibile” che non consente all’impresa di “continuare ad operare proficuamente sul mercato, fronteggiando con mezzi ordinari le obbligazioni”.

Leggi dopo

Operazioni di vendita e potere del curatore di sospendere la gara ex art. 107, comma 4, l.fall.

20 Giugno 2022 | di La Redazione

Trib. Roma

Trib Roma 17 febbraio 2022.pdf

Vendite nelle procedure concorsuali

Il Tribunale di Roma si è pronunciato sul diritto del curatore fallimentare di sospendere la gara ex art. 107, comma 4, l.fall., in presenza di un disciplinare di vendita che esclude tale possibilità, sebbene il piano programmatico che indica le condizioni di vendita autorizzato dal giudice delegato non disponga nulla in tal senso.

Leggi dopo

Applicabilità dell’art. 111 ter l.fall. alla procedura di liquidazione del sovraindebitato

13 Giugno 2022 | di La Redazione

Trib. Milano

Tribunale Milano 6 giugno 2022.pdf

Sovraindebitamento: Liquidazione del patrimonio

Il Tribunale ha illustrato i motivi per i quali deve ritenersi applicabile il dettato di cui all’art. 111 ter l.fall. anche alla procedura di sovraindebitamento prevista dalla L. 3/2012 per gli imprenditori non fallibili.

Leggi dopo

Conflitto di interessi del curatore fallimentare e nomina del curatore speciale

10 Giugno 2022 | di La Redazione

Corte d'appello Venezia

Appello Venezia 28 aprile 2022.pdf

Curatore fallimentare: ruolo e funzioni

La Corte distrettuale ha precisato a quali condizioni debba riconoscersi rilevanza al conflitto di interessi tra il curatore fallimentare e la massa creditoria, anche ai fini dell’eventuale nomina di un curatore speciale ex art. 78 c.p.c.

Leggi dopo

Accordo di composizione della crisi: approvazione della proposta e legittimazione al voto dell’Agenzia delle Entrate

06 Giugno 2022 | di La Redazione

Trib. Bologna

Sovraindebitamento: accordo di composizione della crisi

Nell’ambito di un procedimento di omologa dell’accordo di composizione della crisi (art. 7 L. 3/2012), per quanto concerne i voti nelle operazioni di approvazione della proposta del sovraindebitato (art. 11) espressi per gli altri Enti impositori, il Tribunale di Bologna afferma che “va riconosciuta all’Agenzia delle Entrate la legittimazione al voto esclusivamente per le somme dovute a titolo di aggio e spese di riscossione.

Leggi dopo

Concordato della holding, cash pooling e presupposti per la revoca dell’ammissione al concordato preventivo

31 Maggio 2022 | di La Redazione

Tribunale Milano 24 febbraio 2022

Revoca dell'ammissione al concordato preventivo

Il Tribunale di Milano ha chiarito quali condizioni debbano sussistere per riscontrare l’intento fraudolento necessario ai fini della revoca dell’ammissione al concordato ex art. 173 l.fall., distinguendo il ruolo dell’attestatore da quello del commissario giudiziale.

Leggi dopo

Composizione negoziata: misure protettive del patrimonio e procedura meramente liquidatoria

25 Maggio 2022 | di La Redazione

Tribunale Bergamo

Composizione negoziata per la soluzione della crisi

Il Tribunale di Bergamo ha negato l’ammissibilità delle misure protettive del patrimonio nell’ambito della composizione negoziata della crisi ove la finalità della procedura sia meramente liquidatoria.

Leggi dopo

Inapplicabilità del cram down al concordato fallimentare

20 Maggio 2022 | di La Redazione

Corte appello

Cram down

La corte d’appello ha escluso l’applicabilità del cram down di cui agli artt. 180, comma 4, e 182 bis, comma 4, l.fall. al concordato fallimentare, attesa l’assenza di qualsiasi lacuna normativa che giustifichi il ricorso all’analogia.

Leggi dopo

Pagine