Casi e sentenze

Casi e sentenze

L.c.a. e competenza esclusiva dello Stato: rinvio alla Consulta di norme regionali

15 Gennaio 2021 | di La Redazione

Tribunale di Udine

Liquidazione coatta amministrativa

Il Tribunale di Udine ritiene non manifestamente infondata la questione di legittimità costituzionale delle norme regionali che hanno disposto la liquidazione di un consorzio...

Leggi dopo

Azione di responsabilità e parere consultivo del comitato dei creditori

12 Gennaio 2021 | di La Redazione

Tribunale di Milano

Azioni di creditori e organi di procedure concorsuali verso amministratori

Deve ritenersi legittima l’azione di responsabilità esercitata dal curatore di una società fallita nei confronti degli amministratori, ex art. 146 l.fall., pur se esercitata in assenza di espresso parere del comitato dei creditori, ove tale parere...

Leggi dopo

Sovraindebitamento: quando è necessario nominare il CTU a seguito di modifiche del piano originario?

30 Dicembre 2020 | di La Redazione

Tribunale di Livorno

Sovraindebitamento

Il Tribunale di Livorno ha nominato il CTU a seguito di un’integrazione dell'originario piano proposto dal debitore ed a fronte della contestazione di un creditore circa la fattibilità del nuovo accordo. Si poneva, quindi, la necessità di stabilire se fosse indispensabile, o no, sottoporre nuovamente a votazione dei creditori la proposta così come emendata.

Leggi dopo

Scioglimento dei contratti pendenti nel concordato escluso se una parte ha già eseguito la prestazione

21 Dicembre 2020 | di La Redazione

Corte d’Appello di Bari

Rapporti giuridici preesistenti nel concordato

L’art. 169-bis l. fall., che consente lo scioglimento dai contratti pendenti nelle procedure concordatarie, deve ritenersi sostanzialmente parificato alla previsione di cui all’art. 72 l.fall., dettata per i fallimenti, ...

Leggi dopo

Solo il carattere abusivo della domanda concordataria è fonte di responsabilità per l’amministratore

16 Dicembre 2020 | di La Redazione

Tribunale di Milano

Revoca dell'ammissione al concordato preventivo

La presentazione, da parte dell'amministratore di una società in stato di insolvenza, di una domanda di concordato, non può essere considerata, di per sé ed automaticamente, fonte di responsabilità per il risarcimento del danno...

Leggi dopo

Già applicabile il requisito della colpa grave del sovraindebitamento previsto dal Codice della Crisi

09 Dicembre 2020 | di La Redazione

Tribunale di Vicenza

Sovraindebitamento

In tema di sovraindebitamento, in assenza di colpa grave il debitore istante può essere ammesso alla procedura di sovraindebitamento.

Leggi dopo

Revoca dell’ammissione al concordato per carenze informative ai creditori

02 Dicembre 2020 | di La Redazione

Tribunale di Bergamo

Revoca dell'ammissione al concordato preventivo

Può essere disposta la revoca del concordato, per difetto dei presupposti di ammissibilità, ex art. 173, comma 3, l.fall., ove emerga la carenza di un’adeguata informativa dei creditori, sia con riferimento alla mancata rappresentazione, da parte della società debitrice, del probabile rango privilegiato che assiste i creditori garantiti dal fondo di garanzia....

Leggi dopo

Covid-19 e concordato: concessione del termine per il deposito del piano e differimento dell’adunanza dei creditori

25 Novembre 2020 | di La Redazione

Tribunale di Milano

Votazione nelle procedure concorsuali e adunanza dei creditori

È ammissibile l’istanza di concessione del termine per il deposito di un nuovo piano e di una nuova proposta di concordato, o di un piano aggiornato...

Leggi dopo

Compatibilità tra azione revocatoria e sequestro conservativo

17 Novembre 2020 | di La Redazione

Tribunale di Verona

Azione revocatoria ordinaria

L’azione revocatoria e il sequestro conservativo non sono azioni tra loro alternative e non si precludono vicendevolmente...

Leggi dopo

La domanda di concordato rende improseguibile il processo esecutivo

12 Novembre 2020 | di La Redazione

Tribunale di Roma

Divieto di azioni esecutive e cautelari

La proposizione di una domanda di concordato preventivo determina, ai sensi dell'art. 168, comma 1, l.fall., non già l'estinzione ma l'improseguibilità del processo esecutivo, ivi compreso quello avente ad oggetto le misure cautelari già ottenute...

Leggi dopo

Pagine