Editoriali

Editoriali su Sovraindebitamento

L'insostenibile meritevolezza del sovraindebitato

06 Ottobre 2021 | di Gianluca Minniti

Sovraindebitamento

La prematura entrata in vigore di alcune disposizioni del Codice della crisi d'Impresa ha comportato qualche rilevante modifica alla disciplina del sovraindebitamento, andando ad incidere, tra l'altro, sul requisito della meritevolezza, la cui sussistenza doveva essere oggetto, nella previgente disciplina, di accertamento in sede di omologa ex art. 12-bis L. 3/2012.

Leggi dopo

La meritevolezza nel sovraindebitamento, rischi di involuzione

05 Ottobre 2021 | di Fabio Cesare

Sovraindebitamento

La miniriforma natalizia del sovraindebitamento ha introdotto la "meritevolezza" nella sola esdebitazione del debitore incapiente; il lemma però è apparso per escludere l’accesso all’istituto nell’elaborazione giurisprudenziale precedente. La sua origine nel diritto concorsuale è da far risalire all’anacronistica legge sul concordato del 1903 ed è poi rimasta nel giudizio di omologa del concordato anche nella legge fallimentare per oltre sessanta anni, per essere abrogata solo con la stagione delle riforme del 2005-2007. Considerarla un requisito implicito di ammissibilità nel sovraindebitamento significa recuperare un concetto moraleggiante ormai abbandonato per la crisi d’impresa, concedendo uno spazio di interpretazione talmente ampio da rendere incerto l’esito del ricorso e frustrare gli obiettivi di semplificazione e facilitazione di accesso imposti dal legislatore.

Leggi dopo

Atti in frode ai creditori e procedura di liquidazione del patrimonio del sovraindebitato

21 Settembre 2017 | di Mauro Vitiello

Sovraindebitamento

L’art. 14-quinquies della legge n. 3/2012, al primo comma, condiziona l’emissione del decreto di apertura della liquidazione del patrimonio del sovraindebitato alla verifica giudiziale inerente all’assenza di atti in frode ai creditori nei cinque anni antecedenti alla presentazione della domanda. L’assenza di atti in frode nel quinquennio va accertata altresì, ai sensi dell’art. 14-terdecies, comma due, lett. b), per riconoscere al debitore sovraindebitato, al termine della liquidazione del suo patrimonio, il beneficio dell’esdebitazione.

Leggi dopo

I limiti del controllo giurisdizionale nelle procedure di sovraindebitamento

30 Maggio 2016 | di Mauro Vitiello

Sovraindebitamento

Nelle procedure concorsuali di composizione della crisi da sovraindebitamento, regolate dalla legge n. 3/2012 e succ. modifiche, il controllo del giudice si esplica in vario modo, grosso modo ripercorrendo le linee che caratterizzano il tema dei limiti del controllo giurisdizionale nelle procedure di concordato preventivo.

Leggi dopo

Gli Organismi di composizione della crisi da sovraindebitamento

12 Febbraio 2015 | di Mauro Vitiello

Sovraindebitamento

Come noto, l'elemento maggiormente caratterizzante la disciplina delle procedure di composizione della crisi da sovraindebitamento introdotte dalla l. n. 3/2012, come modificata dalla l. n. 221/2012, è l’istituzione dell'Organismo di composizione della crisi (OCC).

Leggi dopo

Il procedimento di liquidazione del patrimonio: altra importante novità del Decreto Sviluppo-bis

16 Dicembre 2013 | di Fabrizio Di Marzio

Sovraindebitamento

La procedura di liquidazione del patrimonio è probabilmente la novità maggiore contenuta nel Decreto Sviluppo bis ed è anche quella che ha un retroterra storico maggiormente consolidato, giacchè con la procedura collettiva di liquidazione dei beni del soggetto sovraindebitato si realizza la ottocentesca aspirazione ad introdurre anche nel nostro ordinamento, allo stesso modo di quanto già accade in altri ordinamenti di civiltà affine, la disciplina del cosiddetto “fallimento civile”, ossia del fallimento del soggetto per altro verso escluso dalla generale procedura fallimentare.

Leggi dopo

Sovraindebitamento: la peculiarità del piano del consumatore e le ricadute sul mercato

12 Dicembre 2013 | di Fabrizio Di Marzio

Sovraindebitamento

Il piano del consumatore è una procedura di carattere concorsuale. Il piano, infatti, una volta omologato, produce i suoi effetti nei confronti di tutti i creditori concorsuali esattamente come accade nell’accordo di sovraindebitamento e nelle procedure concorsuali.

Leggi dopo

Sovraindebitamento: la riscrittura della procedura dell’accordo di ristrutturazione dei debiti già presente nella normativa

10 Dicembre 2013 | di Fabrizio Di Marzio

Sovraindebitamento

L’accordo di ristrutturazione dei debiti, così denominato nella legge sul sovraindebitamento in evidente analogia con l’istituto disciplinato dall’art. 182-bis l. fall., in realtà non è un accordo di ristrutturazione, nel senso che non è disciplinato come contratto. È invece disciplinato come vera e propria procedura di insolvenza a carattere concorsuale.

Leggi dopo

Le principali novità apportate dal “Decreto Sviluppo-bis “ alla disciplina del sovraindebitamento

06 Dicembre 2013 | di Fabrizio Di Marzio

Sovraindebitamento

Le modificazioni introdotte dal “D.l. Sviluppo-bis” alla disciplina della l. n. 3/12 sono estremamente significative. La legge, infatti, è stata integralmente riscritta e l’esempio più evidente di quanto sia rilevante la novità introdotta è dato dal fatto che in luogo dell’iniziale istituto dell’accordo in rimedio del sovraindebitamento previsto nella versione originaria della l. n. 3/12 abbiamo oggi ben tre distinti istituti: l’accordo in rimedio del sovraindebitamento, il piano del consumatore e una procedura di liquidazione dei beni.

Leggi dopo

Giudizio di fattibilità e procedure di sovraindebitamento

01 Luglio 2013 | di Fabrizio Di Marzio

Sovraindebitamento

Un utile esercizio sulla logica del giudizio di fattibilità può essere svolto con riguardo alle procedure di sovraindebitamento, spesso richiamate dalla giurisprudenza nelle argomentazioni dirette a sostenere la tesi sull’esercizio di ufficio del potere di controllo della fattibilità del piano di risanamento.

Leggi dopo

Pagine