Focus

Focus

Le modifiche al piano nelle procedure concorsuali: profili applicativi e funzione dell'attestatore

17 Giugno 2021 | di Paolo Scapolo

Accordo di ristrutturazione dei debiti: disciplina generale

Le modifiche del piano e della proposta nelle procedure concorsuali è una tematica che è tornata di attualità in ragione dell'emergenza pandemica: il Legislatore è intervenuto, dapprima, con il D.L. 23/2020 e poi con la modifica all'art.182 bis L.F. ad opera dell’art. 37 bis in sede di conversione del c.d. Decreto Sostegni. Il testo novellato costituisce di fatto l'anticipazione dell'entrata in vigore del CCI che introduce, nell'ambito degli accordi, la distinzione tra modifiche sostanziali del piano intervenute prima o dopo l'omologazione dell'accordo, richiedendo - in entrambi i casi - il rinnovo dell'attestazione. Restano tuttavia irrisolti taluni profili applicativi: traendo spunto dalla normativa emergenziale, si approfondiscono i contenuti sulla base di una breve disamina del dettato normativo, dei principi di attestazione di recente emanazione e dell'orientamento assunto dalla best practice professionale.

Leggi dopo

Pagamenti di compensi e restituzione di finanziamenti all'amministratore di società fallita: bancarotta fraudolenta o preferenziale?

14 Giugno 2021 | di Ciro Santoriello

Bancarotta fraudolenta

Nei procedimenti penali che investono la condotta dei vertici di società fallite viene sottoposta, con frequenza, ad esame critico la scelta degli amministratori e dei principali dirigenti aziendali di ripagarsi di crediti da loro vantati, a vario titolo, verso la società. Il tema presenta molteplici sfaccettature, cui corrispondono una pluralità di soluzioni assai diversificate, che vanno da una ritenuta irrilevanza penale di tali condotte ad una loro qualificazione come ipotesi di bancarotta preferenziale fino alla contestazione della fattispecie di bancarotta fraudolenta patrimoniale. Per fare ordine fra le diverse posizioni assunte dalla giurisprudenza è opportuno differenziare le diverse ipotesi che possono presentarsi nella pratica.

Leggi dopo

La risposta n. 340/2021 dell’Agenzia delle Entrate in ordine alle note di variazione IVA negli accordi di ristrutturazione

10 Giugno 2021 | di Sergio Sisia

Accordo di ristrutturazione dei debiti: disciplina generale

L'Agenzia delle Entrate si è espressa in tema di note di variazione IVA con riferimento agli accordi di ristrutturazione dei debiti rispetto alle ordinarie procedure concorsuali con la risposta n. 340 del 13 maggio 2021 all'interpello con cui una una società appartenente ad un gruppo chiedeva indicazioni sul comportamento da seguire tenendo conto che alcuni creditori hanno provveduto all'emissione delle note di variazione per il recupero dell'IVA versata e anticipata all'Erario.

Leggi dopo

Il concordato preventivo in sintesi: tra codice della crisi e decreto correttivo

28 Maggio 2021 | di Alessio Di Dio, Daniel Foà

Concordato preventivo: disciplina generale

Il codice della crisi d’impresa prevede una rinnovata disciplina del concordato preventivo. Gli autori evidenziano come il codice della crisi abbia riorganizzato i principali indirizzi interpretativi che si sono consolidati nell'applicazione pratica, chiarito le finalità perseguite dall'istituto e valorizzato ulteriormente la figura del concordato in continuità, lasciando, invece, al concordato liquidatorio un ruolo marginale.

Leggi dopo

La parabola della distinzione tra fattibilità economica e fattibilità giuridica

19 Maggio 2021 | di Fabio Cesare

Fattibilità

L'Autore si sofferma sulla distinzione tra i concetti di "fattibilità economica" e "fattibilità giuridica", ripercorrendo l'evoluzione normativa, giurisprudenziale e le posizioni della dottrina. I limiti tra i due concetti, come evidenziato, sono destinati progressivamente a sfumare e la distinzione verrà definitivamente meno per effetto delle nuove disposizioni del Codice della crisi e della normativa europea.

Leggi dopo

Profili ricostruttivi e sistematici degli strumenti per la soluzione della crisi dell'impresa

13 Maggio 2021 | di Alessandro Di Majo

Crisi d'impresa e insolvenza

Un'analisi dei profili, ricostruttivi e sistematici, degli strumenti che, a partire dall'inizio del secondo millennio, hanno caratterizzato le risposte alla situazione di crisi della impresa e che hanno attraversato sia il terreno delle procedure che quello degli accordi negoziali, con prevalenza, a seconda dei casi, delle une o degli altri.

Leggi dopo

L'avviso impoesattivo e l'avviso di addebito sono titoli idonei per l'ammissione allo stato passivo?

06 Maggio 2021 | di Stanislao De Matteis

Ammissione al passivo: forma e contenuto della domanda

A seguito dell'entrata in vigore del D.L. 31 maggio 2010, n. 78, convertito dalla legge 30 luglio 2010, n. 122, il ruolo – quanto ai crediti tributari - è stato sostituito dall'avviso di accertamento esecutivo (AVE).

Leggi dopo

Cessione del quinto e sovraindebitamento

29 Aprile 2021 | di Niccolò Nisivoccia

Sovraindebitamento

Cos'è la cessione del quinto, in primo luogo? Per quanto superfluo, vale comunque la pena di precisarlo, in premessa, essendo questo scritto dedicato ai rapporti f ra cessione del quinto e sovraindebitamento: quando parliamo di “cessione del quinto” intendiamo riferirci alla possibilità, prevista a favore di un soggetto lavoratore dipendente o in pensione (in quest'ultimo caso, qualunque fosse il suo lavoro), di contrarre un finanziamento prevedendone il rimborso mediante la cessione del quinto del suo stipendio o della pensione stessa.

Leggi dopo

L'alternativa della liquidazione con esercizio provvisorio nel concordato in continuità diretta rafforzata dal cram down ex L. 159/20

22 Aprile 2021 | di Andrea Ferri

Concordato con continuità aziendale

Le norme del correttivo, anticipatorie del Codice della crisi e dell'insolvenza, entrano in vigore il 4 dicembre 2020, incidendo sul tema dell'alternativa del fallimento con esercizio provvisorio rispetto al concordato preventivo in continuità diretta. L'occasione è ghiotta per rimarcare un tema così rilevante che investe da vicino la scelta dello strumento di risoluzione della crisi quando è determinante il voto dell'Agenzia delle Entrate o dell'ente previdenziale nello strumento del concordato preventivo o dell'accordo di ristrutturazione dei debiti o nell'accordo del sovraindebitamento.

Leggi dopo

Cram down fiscale nel concordato, nell'accordo di ristrutturazione ed in quello del sovraindebitato tra leggi di fine anno e CCI

19 Aprile 2021 | di Alberto Crivelli, Anna Ghedini

Cram down

Due leggi di fine anno hanno profondamente inciso sul trattamento dei crediti fiscali e previdenziali in caso di procedure concorsuali concordatarie. Si tratta come noto dell'art. 3 D.L. 125/20 e dell'art. 4 D.L. 137/20. Entrambe sono da inquadrarsi in ipotesi di concordato coattivo.

Leggi dopo

Pagine