Focus

Focus

Crisi d'impresa. Le novità in tema di ristrutturazione e risanamento aziendale di cui al D.L. 24 agosto 2021, n. 118

22 Settembre 2021 | di Roberto Marinoni

Crisi d'impresa e insolvenza

Il d.l. 118/2021 ha rinviato l'entrata in vigore del Codice della Crisi al 16 maggio 2022 e le procedure di allerta al 31 dicembre 2023. Viene approfondito il modello introdotto nell'attesa dell'entrata in vigore delle procedure di allerta: la composizione negoziata della crisi d'impresa e le modifiche e integrazioni al sistema vigente, tra cui, in particolare, gli accordi di ristrutturazione ad efficacia estesa, la convenzione di moratoria e gli accordi di ristrutturazione agevolati.

Leggi dopo

La composizione negoziata: trattative e gruppo di imprese

13 Settembre 2021 | di Paolo Bosticco

Crisi d'impresa e insolvenza

Nel rinviare l'entrata in vigore del “nuovo” Codice della Crisi , con il D.L. n. 118/2021, il legislatore ha introdotto alcune innovazioni nell'attuale impianto della legge fallimentare, in particolare istituendo una forma di composizione negoziata della crisi, basata su trattative sostanzialmente negoziali tra il debitore ed i suoi creditori, seppure sotto l'egida di una figura di esperto che anticipa alcune funzioni dei futuri OCRI. L'accesso a questo nuovo mezzo di soluzione della crisi per la prima volta - così confermando una volontà chiaramente espressa negli artt. 284 ss. CCI - viene aperto ai gruppi di società che potranno utilizzarlo in forma unitaria, pur se ancora con molti limiti legati ai possibili sbocchi concorsuali del procedimento compositivo.

Leggi dopo

Nuove esigenze di negoziazione e risoluzione della crisi

09 Settembre 2021 | di Eros Ceccherini

Crisi d'impresa e insolvenza

Vengono commentate le novità introdotte dal d.l. 24 agosto 2021, n. 118, soffermandosi in particolare sulla procedura negoziata per la soluzione della crisi d'impresa, sulla figura dell'esperto (nomina, attività e compenso), sulla nuova piattaforma telematica, nonché sulla sulle misure protettive e premiali riconosciute all'imprenditore.

Leggi dopo

Il giudizio di convenienza del piano del consumatore rispetto alla liquidazione dopo la mini-riforma della L. 176/2020

02 Settembre 2021 | di Francesca Monica Cocco

Sovraindebitamento: piano del consumatore

L'abolizione del giudizio di convenienza del piano del consumatore rispetto all'alternativa liquidatoria nella relazione particolareggiata dell'O.C.C., avvenuta a seguito della mini-riforma di cui alla L. n. 176/2020, che ha dunque modificato la L. n. 3/2012, va contemperata con l'esigenza del superamento di eventuali contestazioni da parte dei creditori in sede di omologa.

Leggi dopo

Breve storia di una (contro)riforma “annunciata”

01 Settembre 2021 | di Danilo Galletti

Crisi d'impresa e insolvenza

L'Autore svolge alcune riflessioni sul decreto legge 24 agosto 2021, n. 118 pubblicato sulla G.U. n. 202 del 24 agosto 2021 e sulle novità introdotte.

Leggi dopo

Obbligo di attivazione del collegio sindacale o del sindaco unico alla luce della nuova composizione negoziata di cui al D.L. 118/2021

27 Agosto 2021 | di Claudio Sottoriva, Andrea Cerri

Crisi d'impresa e insolvenza

E' stato pubblicato sulla G.U. n. 202 del 24 agosto 2021 il D.L. 24 agosto 2021, n. 118, recante“Misure urgenti in materia di crisi d’impresa e di risanamento aziendale, nonché ulteriori misure urgenti in materia di giustizia” che, oltre a rinviare l’entrata in vigore del CCI, introduce l’istituto della composizione negoziata per la soluzione della crisi d’impresa per l’attivazione del quale è previsto uno specifico obbligo a carico dell’organo di controllo (collegio sindacale e sindaco unico). Si analizzano di seguito i profili che caratterizzano il nuovo istituto e l’impatto sulla governance aziendale avuto riguardo agli organi di controllo societari.

Leggi dopo

Nuove misure sulla crisi d’impresa del D.L. 118/2021: Penelope disfa il Codice della crisi recitando il "de profundis" per il sistema dell'allerta

25 Agosto 2021 | di Filippo Lamanna

Crisi d'impresa e insolvenza

L'Autore svolge alcune riflessioni sul D.L. 24 agosto 2021, n. 118, recante "Misure urgenti in materia di crisi d'impresa e di risanamento aziendale, nonché ulteriori misure urgenti in materia di giustizia" pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 202 del 24 agosto 2021.

Leggi dopo

La composizione negoziata della crisi di cui al D.L. 118/2021: un rapido quadro e alcune riflessioni critiche

24 Agosto 2021 | di Stefano Morri

Crisi d'impresa e insolvenza

Il D.L. n. 118/2021, recante “Misure urgenti in materia di crisi d’impresa e di risanamento aziendale, nonché ulteriori misure urgenti in materia di giustizia”, approvato dal CdM lo scorso 5 agosto e pubblicato sulla G.U. n. 202 del 24 agosto 2021, tra le varie novità, introduce l'istituto della composizione negoziata della crisi di impresa, il cui presupposto è la condizione di squilibrio patrimoniale o economico-finanziario dell'impresa che ne rendono probabile la crisi o l’insolvenza. L'Autore analizza questo nuovo strumento e svolge alcune riflessioni critiche.

Leggi dopo

Il concordato semplificato per la liquidazione del patrimonio

24 Agosto 2021 | di Stefano Morri

Crisi d'impresa e insolvenza

Viene analizzato il concordato semplificato per la liquidazione del patrimonio, nuovo istituto concorsuale previsto dal decreto legge sulle misure urgenti in materia di crisi d’impresa e di risanamento aziendale, approvato in versione preliminare dal CdM lo scorso 5 agosto.

Leggi dopo

La nuova composizione negoziata della crisi e il concordato liquidatorio semplificato

19 Agosto 2021 | di Fabio Cesare

Crisi d'impresa e insolvenza

Il 5 agosto 2021 il Consiglio dei Ministri ha approvato un d.l. di prossima pubblicazione che rinvia l’entrata in vigore del codice della crisi al 16 maggio 2022 e l’allerta al 31 dicembre 2023. Vengono poi anticipati ulteriori istituti del CCII per facilitare gli accordi di ristrutturazione e viene introdotta la composizione negoziata della crisi, condotta sotto l’egida di un esperto di nomina volontaria, all’esito della quale è possibile accedere a diverse soluzioni di regolazione della crisi. Tra di esse, il nuovo concordato liquidatorio semplificato, che non prevede l’adunanza dei creditori.

Leggi dopo

Pagine