Giurisprudenza commentata

Giurisprudenza commentata su Transazione fiscale nelle procedure concorsuali

Transazione fiscale: tesi “estensiva” sul cram down e applicazione analogica al concordato fallimentare

17 Maggio 2021 | di Giulio Andreani

Tribunale Teramo

Transazione fiscale nelle procedure concorsuali

Il Tribunale di Teramo, con riguardo all’applicazione del cram down di cui all' art. 180, c. 4, l. fall, come modificato dal d.l. n. 125/2020, conv., con mod., nella l. 159/2020, ritiene che il tribunale abbia il potere-dovere di omologare in via sostitutiva la transazione fiscale e contributiva non solo nelle ipotesi di “mancanza di voto” (nel concordato preventivo) o “di mancanza di adesione” (nell’accordo di ristrutturazione dei debiti) dell’amministrazione finanziaria e degli enti previdenziali, ma anche in caso di voto negativo o di rigetto dell’adesione da parte dell’erario (aderendo alla tesi estensiva).

Leggi dopo

Le nuove norme sul cram down si applicano ai concordati pendenti purché non siano iniziate le operazioni di voto

20 Aprile 2021 | di Lorenzo Gambi

Trib. Rovigo

Transazione fiscale nelle procedure concorsuali

L'art. 180, comma 4, l. fall. in tema di cram down nella transazione fiscale-contributiva, come modificato dall'art. 3, comma, 1-bis, lett. a), D.L. n. 125/2020, convertito con L. n. 159/2020, non si applica ai procedimenti nell'ambito dei quali, alla data del 4 dicembre 2020, fosse iniziata la fase delle votazioni per l'approvazione della proposta concordataria, considerata la natura (anche) sostanziale delle nuove norme.

Leggi dopo

Il diniego alla transazione fiscale è impugnabile avanti al giudice tributario

13 Marzo 2020 | di Lorenzo Gambi

CTP Milano

Transazione fiscale nelle procedure concorsuali

Il provvedimento con il quale l’Agenzia delle Entrate esprime il proprio diniego ad una proposta di transazione fiscale in ambito di procedura di concordato preventivo è impugnabile avanti alla Commissione tributaria, quale atto amministrativo avente ad oggetto profili che attengono all’obbligazione tributaria.

Leggi dopo

Concordato senza transazione fiscale: sì alla falcidia delle ritenute operate e non versate

30 Giugno 2016 | di Fabio Gallio, Massimo Zara

Tribunale di Livorno

Transazione fiscale nelle procedure concorsuali

Alla luce del recente provvedimento della Corte di Giustizia Europea del 7 aprile 2016 in tema di falcidiabilità dell’IVA, può essere oggetto di omologazione un concordato preventivo che prevede il pagamento parziale delle ritenute IRPEF operate e non versate.

Leggi dopo

La Cassazione ribadisce l’intangibilità del credito Iva

26 Febbraio 2014 | di Giulio Andreani

Cass. Pen.

Transazione fiscale nelle procedure concorsuali

Il concordato preventivo non esclude la configurabilità del reato di cui all’art. 10-ter D.Lgs. n 74/2000 avente ad oggetto l’omesso versamento dell’IVA dovuta in base alla dichiarazione annuale, poiché nel concordato preventivo tale tributo deve essere sempre pagato per intero, a prescindere dalla presenza o meno di una transazione fiscale ex art. 182-ter l. fall.

Leggi dopo

Falcidiabilità dell’Iva e delle ritenute nell’ambito del concordato preventivo

03 Luglio 2013 | di Enrico Stasi

Tribunale di Como

Transazione fiscale nelle procedure concorsuali

E’ ammissibile la falcidia del credito dell’erario per l’Iva, al pari di tutti gli altri crediti muniti di privilegio generale, con l'unico limite sancito dall'art. 160, comma 2, l. fall., ivi compreso quello del rispetto dell'ordine delle cause legittime di prelazione.

Leggi dopo

Considerazioni critiche alla tesi della Cassazione sull’infalcidiabilità dell’IVA

12 Aprile 2012 | di Enrico Stasi

Tribunale di Milano

Transazione fiscale nelle procedure concorsuali

È inammissibile la proposta di concordato preventivo che non preveda alcun soddisfacimento per i creditori chirografari e che chieda pertanto agli stessi di rinunciare integralmente alle loro ragioni di credito. Da ciò l’irrilevanza della pur plausibile questione di costituzionalità, in rapporto agli artt. 3 e 24 della Costituzione, dell'art.182 ter l. fall. così come interpretato dalla Corte di cassazione con sentenza n. 22931/2011, che, nell'affermare il carattere meramente facoltativo della transazione fiscale, ha tuttavia ritenuto l'intangibilità dell'imposta sul valore aggiunto. (Massima non ufficiale)

Leggi dopo