Giurisprudenza commentata

Giurisprudenza commentata su Sovraindebitamento

Anche la liquidazione del patrimonio di cui all'art. 14 ter L. 3/2012 può essere richiesta dai familiari conviventi

18 Febbraio 2022 | di Francesco Spina

Trib. Mantova

Sovraindebitamento

La disciplina sulle procedure familiari prevista dall'art. 7-bis L. n. 3/2012, come introdotto dal D.L. n. 137/2020, convertito dalla L. 176/2020, è applicabile non solo agli accordi di composizione e al piano del consumatore, ma anche alla liquidazione del patrimonio del soggetto sovraindebitato.

Leggi dopo

La prima decisione sulle misure protettive: per la convalida occorrono pubblicazione e accettazione

15 Dicembre 2021 | di Fabio Cesare

Trib. Brescia

Sovraindebitamento

E’ inammissibile la domanda di conferma delle misure protettive ex artt. 6-7 D.L. 118/2021 qualora l’istanza di composizione negoziata non sia stata pubblicata nel Registro delle imprese, l’esperto non abbia accettato l’incarico e la domanda di concordato sia stata rinunciata senza che il Tribunale ne abbia dichiarato l’improcedibilità.

Leggi dopo

Questione di costituzionalità sulla cessione del quinto nel sovraindebitamento

26 Luglio 2021 | di Fabio Cesare

Trib. Livorno

Sovraindebitamento

Non è manifestamente infondata la questione di legittimità costituzionale dell'art. 8, comma 1-bis, L. 3/2012 in relazione all'art. 3, comma 2, Cost., laddove prevede che la cessione del quinto possa rientrare nei debiti di massa nel piano del consumatore, mentre non prevede che possa essere ristrutturato il debito per il quale il creditore abbia già ottenuto l'ordinanza di assegnazione all'esito di una procedura di espropriazione presso terzi.

Leggi dopo

Possibilità di nominare liquidatore nelle procedure di sovraindebitamento il professionista dell'OCC che abbia già svolto il ruolo di Gestore della crisi

17 Giugno 2021 | di Astorre Mancini

Trib. Rimini
Trib. Lodi
Trib. Busto Arsizio

Sovraindebitamento

Le pronunce in commento prendono posizione sulla questione, decisa in modo piuttosto vario dalla giurisprudenza di merito, circa la nomina del liquidatore nelle procedure di sovraindebitamento.

Leggi dopo

Le ritenute sono falcidiabili nel sovraindebitamento

15 Giugno 2021 | di Lorenzo Gambi

Trib. Parma

Sovraindebitamento

Il debitore può proporre in sede di accordo di composizione della crisi un pagamento parziale del credito relativo alle ritenute erariali: il divieto di falcidia ex art. 7, comma 1, III periodo, L. 3/2012 può essere superato in applicazione della giurisprudenza comunitaria in ambito di concordato, attesa l'affinità fra procedura di sovraindebitamento e procedura concordataria.

Leggi dopo

Sovraindebitamento: l’impossibilità di falcidiare l’IVA è contrario al principio di neutralità

23 Novembre 2018 | di Fabio Gallio, Marco Greggio

Tribunale di La Spezia

Sovraindebitamento

Con provvedimento del 10 settembre 2018, il Tribunale di La Spezia ha sancito che anche nella procedura di accordo della composizione della crisi, come in quella di concordato preventivo, è possibile falcidiare l’IVA, in quanto, in caso contrario, verrebbe violato il principio di neutralità fiscale indicato dall'Unione Europea.

Leggi dopo

La mancata possibilità di falcidiare l’IVA nel sovraindebitamento è incostituzionale?

19 Luglio 2018 | di Fabio Gallio

Tribunale di Udine

Sovraindebitamento

In tema di falciabilità dei crediti privilegiati nell’ambito di una procedura concorsuale negoziata, è rilevante e non manifestatamente infondata la questione di legittimità costituzionale dell’art. 7 comma 1 terzo periodo della L. n. 3/2012, limitatamente alle parole “all’imposta sul valore aggiunto”.

Leggi dopo

Le principali questioni sull'ammissibilità di un piano del consumatore individuale o c.d. “di gruppo”

30 Marzo 2018 | di Clelia Maltese, Elisabetta Russo

Tribunale di Novara

Sovraindebitamento

Viene depositata presso il Tribunale di Novara una proposta congiunta di composizione della crisi da sovraindebitamento ai sensi dell’art. 12-bis L. n. 3/2012 da parte di un nucleo familiare composto da due coniugi e il figlio. Il piano prevede il versamento periodico di rate corrisposte mediante lo stipendio mensile e la pensione dei genitori per un periodo di quattro anni, in assenza di ulteriori garanzie.

Leggi dopo

Falcidia del credito da IVA anche nell’ambito delle procedure di sovraindebitamento

08 Novembre 2017 | di Fabio Gallio, Marco Greggio

Tribunale di Pistoia

Sovraindebitamento

Il Tribunale di Pistoia, recependo il principio di diritto espresso dalla Corte di Giustizia Europea, secondo cui, malgrado gli Stati abbiano l’obbligo di garantire il prelievo integrale dell’IVA nel loro territorio, è ammesso il pagamento parziale di un credito IVA da parte di un imprenditore in stato d'insolvenza, purché venga accertato che non sia possibile il recupero del credito IVA in misura maggiore, ha ritenuto ammissibile una proposta di sovraindebitamento nel cui accordo era prevista la falcidia del credito IVA.

Leggi dopo

Il requisito di "meritevolezza" nel giudizio di omologazione del piano del consumatore

24 Maggio 2017 | di Vincenzo Battiloro

Tribunale di Torre Annunziata

Sovraindebitamento

Il deposito del “piano del consumatore” previsto dalla Legge n. 3/2012, in ragione della peculiare sequenza del procedimento di omologazione, impone al Tribunale un’attenta indagine sulla diligenza adoperata dal consumatore nell'assunzione dei debiti c.d. volontari, di modo che l’accertamento giudiziale – compiuto alla luce del ricorso, della documentazione agli atti e della relazione dell’O.C.C. – della sua insussistenza per avere il consumatore contratto obbligazioni nella consapevolezza, sulla base di un giudizio prognostico, di non poterle adempiere, rende l’instante immeritevole di accesso alla procedura e deve condurre il Giudice a negare l’omologazione del piano proposto.

Leggi dopo

Pagine