News

News su Crediti privilegiati

Privilegio per IVA di rivalsa: stesso trattamento per professionisti e prestatori d’opera anche non intellettuale

09 Gennaio 2020 | di La Redazione

Corte Costituzionale, 3 gennaio 2020, n. 1 – sent.

Crediti privilegiati

La Corte Costituzionale, con sentenza n. 1/2020 del 3 gennaio 2020, ha dichiarato non fondata la questione di legittimità costituzionale dell’art. 2751-bis, n. 2), c.c., come modificato dall'art. 1, comma 474, L. n. 205/2017 (Legge di Bilancio 2018) sollevata, in riferimento all'art. 3, comma 1, Cost., sotto il profilo della disparità di trattamento tra le situazioni contemplate dallo stesso n. 2), «nella parte in cui estende anche al credito per rivalsa IVA il privilegio generale ivi attribuito al credito per le retribuzioni dei professionisti», affermando che i «professionisti» e «ogni altro prestatore d'opera», intellettuale o no, beneficiano tutti della stessa estensione del privilegio mobiliare al credito per rivalsa IVA, prevista dalla disposizione censurata.

Leggi dopo

Il privilegio mobiliare per i crediti tributari degli enti locali è suscettibile di interpretazione estensiva

08 Ottobre 2019 | di La Redazione

Cass. Civ.

Crediti privilegiati

In tema di privilegio generale mobiliare per i crediti tributari degli enti locali, l’espressione “legge per la finanza locale” contenuta nell’art. 2752 c.c. è suscettibile di interpretazione estensiva, potendo quindi ricomprendere anche il credito derivante dall’omesso versamento della tassa automobilistica.

Leggi dopo

Il riconoscimento del privilegio al credito dell’impresa artigiana

12 Novembre 2018 | di La Redazione

Cass. Civ.

Crediti privilegiati

In tema di privilegio generale sui mobili, l’art. 2751-bis, comma 1, c.c., come sostituito dall’art. 36 DL n. 5/2012, laddove accorda il privilegio ai crediti dell’impresa artigiana non ha natura interpretativa e valore retroattivo.

Leggi dopo

Privilegio del credito del professionista e computo del biennio

10 Agosto 2017 | di La Redazione

Cass. Civ.

Crediti privilegiati

L’art. 2751 - bis c.c prevede che hanno privilegio generale sui mobili i crediti riguardanti le retribuzioni dei professionisti ed ogni altro prestatore d'opera intellettuale dovute per gli ultimi due anni di prestazione. Il privilegio decorre non dal momento della dichiarazione di fallimento del debitore, bensì dal momento in cui l'incarico professionale è stato portato a termine o è comunque cessato.

Leggi dopo

Avvocati: il privilegio del credito da prestazione professionale

17 Novembre 2016 | di La Redazione

Cass. Civ.

Crediti privilegiati

Il privilegio generale sui beni mobili del debitore, previsto dall’art. 2751-bis c.c. per le retribuzioni dei professionisti, trova applicazione anche nel caso in cui il creditore sia inserito in un’associazione professionale a condizione che il rapporto di prestazione d’opera si instauri tra il singolo professionista ed il cliente. Tale principio è stato nuovamente ribadito dalla Cassazione con l’Ordinanza n. 23309/2016 depositata ieri.

Leggi dopo

I suggerimenti dei commercialisti su privilegi tributari e insinuazione dell’Erario nel passivo

01 Marzo 2016 | di La Redazione

Crediti privilegiati

Dopo le proposte in tema di transazione fiscale nella nuova disciplina della crisi di impresa oggetto del Documento dello scorso 31 gennaio (sul quale si veda la news Transazione fiscale: commercialisti e Corte di Giustizia sulla stessa linea), la Fondazione Nazionale Commercialisti propone ulteriori interventi modificativi in tema di privilegi tributari ed insinuazione nel passivo dell’Agente della riscossione.

Leggi dopo

Anche il credito del professionista associato può avere natura privilegiata

09 Marzo 2015 | di La Redazione

Cass. Civ.

Crediti privilegiati

Cass. civ. - Sez. I - 5 marzo 2015, n. 4485, sent. Cass. civ. - Sez. I - 5 marzo 2015, n. 4486, sent.

Leggi dopo

Ammissibile il piano che prevede il pagamento dilazionato del creditore privilegiato

22 Maggio 2014 | di La Redazione

Cass. Civ.

Crediti privilegiati

Il legale rappresentante di una SPA propone ricorso in Cassazione avverso il decreto del Tribunale di Roma con il quale è stata dichiarata inammissibile la sua proposta di concordato preventivo.

Leggi dopo

Avvocati: il privilegio sui compensi vale anche per l’associazione professionale

12 Luglio 2013 | di La Redazione

Cass. Civ.

Crediti privilegiati

Anche se la domanda di ammissione al passivo è presentata da un’associazione professionale, può essere riconosciuto il privilegio, ex art. 2751-bis c.c., al credito del singolo associato, in presenza di documentazione che consente d’individuare i compensi riferiti alle prestazioni direttamente e personalmente svolte dal professionista. Lo ha affermato la Cassazione, con la sentenza n. 17207, depositata l’11 luglio.

Leggi dopo

La Consulta dichiara parzialmente incostituzionale la normativa Tremonti del 2011 in tema di efficacia retroattiva dei privilegi sui crediti erariali

05 Luglio 2013 | di La Redazione

Corte Costituzionale

Crediti privilegiati

La Corte Costituzionale, con la pronuncia n. 170 depositata il 4 luglio, ha dichiarato l’illegittimità dell’art. 23, comma 37, ult. periodo, e comma 40, del d.l. n. 98/2011, (conv. con modifiche nella l. n. 111/2011), per violazione dell’art. 3 Cost., dell’art. 117 Cost. e dell’art. 6 CEDU.

Leggi dopo

Pagine