News

News

Fallimento: è compito del giudice accertare il credito maturato a titolo di interessi moratori in sede di ammissione al passivo del credito

29 Marzo 2022 | di La Redazione

Cass. civ.

Opposizione al passivo

La Suprema Corte con il provvedimento in esame afferma che "Il giudice delegato ai fallimenti, in mancanza di una sentenza passata in giudicato che abbia accertato il credito maturato a titolo di interessi moratori, deve compiere lui il detto accertamento in sede di ammissione al passivo del credito (…), secondo le regole stabilite dalla legge speciale, attuativa della direttiva comunitaria; e parimenti tale accertamento deve compiere il tribunale nella eventuale sede dell’opposizione al passivo".

Leggi dopo

Decreto Mise: modalità di assistenza e consulenza alle società finanziarie per il rilancio delle imprese

24 Marzo 2022 | di La Redazione

Decreto Mise

Crisi d'impresa e insolvenza

È stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 68 del 22 marzo 2022 il decreto del Ministero dello Sviluppo economico, recante "Modalità di individuazione e conferimento degli incarichi di assistenza e consulenza alle società finanziarie costituite ai sensi dell’articolo 17, comma 2, della legge 27 febbraio 1985, n. 49, nonché determinazione dei relativi compensi".

Leggi dopo

Gli effetti della procedura concorsuale sul contratto di appalto e sulla clausola compromissoria

21 Marzo 2022 | di Giuseppe Davide Giagnotti

Cass. civ.

Appalto

Per quanto concerne gli effetti dell’apertura di una procedura concorsuale sulla validità del contratto di appalto e della clausola compromissoria, ivi contenuta, benché sia necessario un intervento dirimente delle Sezioni Unite della Corte di Cassazione, bisogna considerare, come punto fermo da cui partire, il principio secondo cui l’accertamento di crediti vantati nei confronti di una parte sottoposta a fallimento o amministrazione straordinaria non può essere devoluta ad un collegio arbitrale, dal momento che l’effetto attributivo di cognizione, scaturente dalla clausola arbitrale viene paralizzato dall’inevitabile assorbimento di tali tipologie di giudizio, nello speciale procedimento di verifica dello stato passivo.

Leggi dopo

Osservatorio sulla Cassazione - Febbraio 2022

16 Marzo 2022 | di La Redazione

Crisi d'impresa e insolvenza

Torna l'appuntamento mensile con l'Osservatorio, una selezione delle più interessanti sentenze di legittimità depositate nel mese di Febbraio.

Leggi dopo

Ammissione del credito allo stato passivo e giudicato endofallimentare

15 Marzo 2022 | di La Redazione

Cass. civ.

Giudicato endofallimentare

La Cassazione, con ordinanza n. 8010/2022 «afferma che .ammissione di un credito allo stato passivo non fa stato fra le parti fuori dal fallimento, poiché il c.d. giudicato endofallimentare, ai sensi dell’art. 96, comma 6, l. fall., copre solo la statuizione di rigetto o di accoglimento della domanda di ammissione, precludendone il riesame».

Leggi dopo

Piano del consumatore e falcidia dei crediti oggetto di assegnazione giudiziale: la pronuncia della Corte costituzionale

15 Marzo 2022 | di La Redazione

Corte cost.

Sovraindebitamento: piano del consumatore

La Corte Costituzionale, con una sentenza interpretativa di rigetto, dichiara non fondata la questione di legittimità costituzionale dell'art. 8, comma 1 bis, L. 3/2012, come introdotto dall'art. 4 ter, comma 1, lett. d), D.L. 28 ottobre 2020, n. 137, convertito, con modificazioni, nella L. 176/2020.

Leggi dopo

Bozza di schema di decreto legislativo che modifica il Codice della crisi d’impresa

14 Marzo 2022 | di La Redazione

Crisi d'impresa e insolvenza

Pronta la bozza di schema di decreto legislativo, circolata tra gli addetti ai lavori, con relativa Relazione illustrativa, recante ”Modifiche al Codice della Crisi d'impresa e dell'insolvenza di cui al Decreto Legislativo 12 gennaio 2019, n. 14, in attuazione della Direttiva (UE) 2019/1023 del Parlamento Europeo e del Consiglio e del Consiglio del 20 giugno 2019, riguardante i quadri di ristrutturazione preventiva, l'esdebitazione e le interdizioni, e le misure volte ad aumentare l'efficacia delle procedure di ristrutturazione, insolvenza ed esdebitazione, e che modifica la Direttiva (UE) 2017/1132 (c.d. Direttiva sulla ristrutturazione e sull'insolvenza)”.

Leggi dopo

Nota di variazione IVA e procedura di liquidazione coatta amministrativa: i chiarimenti dell’Agenzia delle Entrate

11 Marzo 2022 | di La Redazione

Agenzia delle Entrate – Risposta a Interpello

Risposta_100_09.03.2022.pdf

Liquidazione coatta amministrativa

L’Agenzia delle Entrate con la Risposta all’Interpello n. 100 del 9 marzo 2022 fornisce alcuni chiarimenti in tema di nota di variazione IVA in caso di liquidazione coatta amministrativa della società debitrice.

Leggi dopo

In G.U. il Reg. di esecuzione in tema di modifiche agli ITS su modelli e moduli per i piani di risoluzione per enti creditizi e imprese di investimento

09 Marzo 2022 | di La Redazione

Crisi bancarie

Pubblicato in Gazzetta Ufficiale dell’Unione Europea del 4 marzo 2022 Il Regolamento di esecuzione (UE) 2022/365 della Commissione del 3 marzo 2022 che contiene modifiche al Regolamento di esecuzione (UE) 2018/1624.

Leggi dopo

Ai fini del biennio ex art. 2751 bis n. 2 c.c. occorre “scindere” le prestazioni del legale compiute nei vari gradi di giudizio

08 Marzo 2022 | di Andrea Paganini

CAss. civ.

Crediti privilegiati

La prestazione giudiziale dell’avvocato che sia espletata in più gradi di giudizio viene ad essere suddivisa, ai fini del riconoscimento del privilegio ex art. 2751-bis n. 2 c.c., in autonomi incarichi corrispondenti ai singoli gradi di esso (stante l’innegabile collegamento funzionale esistente, all’interno del grado, tra tutte le prestazioni ivi eseguite dal legale), con la conseguenza che il privilegio stesso può essere riconosciuto solo al credito riguardante i compensi relativi alle prestazioni per gli incarichi specifici conclusisi nell’ultimo biennio del rapporto professionale complessivo. agani

Leggi dopo

Pagine