News

News

Decreto Mise sui compensi dei commissari nelle procedure di amministrazione straordinaria delle grandi imprese in crisi

08 Marzo 2022 | di La Redazione

Decreto Mise

Amministrazione straordinaria: disciplina generale

E' stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 53 del 4 marzo 2022 il Decreto del Ministero dello Sviluppo Economico del 21 giugno 2022, che apporta modifiche al Decreto 3 novembre 2016.

Leggi dopo

La notificazione del ricorso per la dichiarazione di fallimento della società

08 Marzo 2022 | di La Redazione

Cass. civ.

Fallimento: disciplina generale

Una volta che l’ufficiale giudiziario abbia attestato l’impossibilità di compimento della notifica presso la sede legale, la notificazione deve ritenersi correttamente eseguita e perfezionata con il deposito dell’atto presso la casa comunale.

Leggi dopo

Opposizione allo stato passivo: no a domande nuove

07 Marzo 2022 | di Vincenzo Papagni

Cass. civ.

Opposizione al passivo

Il decisum in rassegna affronta il tema del divieto di nova anche nel giudizio di opposizione allo stato passivo. In particolare, si tratta di stabilire se la domanda di arricchimento senza causa possa essere proposta, o meno, per la prima volta nell’atto di opposizione allo stato passivo, data la natura residuale dell’azione stessa, ex art. 2041, c.c.

Leggi dopo

L’omologazione del concordato preventivo con cessione dei beni

04 Marzo 2022 | di La Redazione

Cass. civ.

Concordato preventivo: disciplina generale

Nell’ambito della procedura concordataria, (…), la verifica dei crediti non è funzionale alla selezione delle posizioni concorrenti ai fini della partecipazione al riparto dell’attivo, ma, ben diversamente, alla mera individuazione dei crediti aventi diritto al voto e da tenere conto ai fini del calcolo delle maggioranze, come rende palese il disposto dell’art. 176 l.fall. […].

Leggi dopo

Gli interventi di garanzia del Fondo centrale nel decreto “Milleproproghe” convertito in legge n. 15/2022

03 Marzo 2022 | di La Redazione

Decreto legge

Crisi d'impresa e insolvenza

La legge 25 febbraio 2022, n. 15, di conversione, con modificazioni, del D.L. 30 dicembre 2021, n. 228, recante “Disposizioni urgenti in materia di termini legislativi” (c.d. Milleproroghe) é stata pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale n. 49 dello scorso 28 febbraio. Tra le altre novità, il "Millepropoghe" prevede un’estensione dell’intervento del Fondo centrale di garanzia a sostegno delle esigenze finanziarie delle imprese nel periodo dal 30 giugno al 31 dicembre 2022.

Leggi dopo

Rinnovazione della notificazione del ricorso di fallimento: il ruolo della cancelleria si esaurisce col primo tentativo di notifica via PEC

28 Febbraio 2022 | di La Redazione

Cass. civ.

Revoca della dichiarazione di fallimento

Se la notifica dell’udienza prefallimentare fatta dalla cancelleria all’indirizzo PEC del debitore non va a buon fine, l’onere di rinnovarla ricade sul solo ricorrente, senza che sia necessario un nuovo tentativo.

Leggi dopo

L’insinuazione al passivo fallimentare e la cessione dei crediti in blocco

24 Febbraio 2022 | di La Redazione

Cass. civ.

Fallimento: disciplina generale

In materia di insinuazione al passivo fallimentare, la domanda di ammissione del credito con rango ipotecario comprende necessariamente in sé anche quella di ammissione in semplice chirografo (…); in materia di cessione dei crediti in blocco (…) la questione dell’essere il credito compreso tra quelli ceduti è rilevabile d’ufficio dal giudice di merito, attendendo al fondamento della domanda proposta dal cessionario.

Leggi dopo

Restituzione dei frutti civili indebitamente percepiti per i beni oggetto di revocatoria: si tratta di un debito di valuta e non di valore

23 Febbraio 2022 | di Gianluca Tarantino

Cass. civ.

Azione revocatoria fallimentare

In tema di azione revocatoria fallimentare, l'obbligazione restitutoria dell'accipiens soccombente ha natura di debito di valuta e non di valore, in quanto l'atto posto in essere dal fallito è originariamente lecito e la sua inefficacia sopravviene solo in esito alla sentenza di accoglimento della domanda, che ha natura costitutiva, avendo ad oggetto un diritto potestativo e non un diritto di credito; ne consegue che pure gli interessi sulla somma da restituirsi decorrono dalla data della domanda giudiziale e che il risarcimento del maggior danno, conseguente al ritardo con cui sia stata restituita la somma di denaro oggetto della revocatoria, spetta solo ove l'attore lo alleghi specificamente e dimostri di averlo subito.

Leggi dopo

La consecuzione nelle procedure concorsuali

22 Febbraio 2022 | di La Redazione

Cass. civ.

Consecuzione di procedure

Il principio di consecuzione delle procedure concorsuali non assume rilievo in caso di ammissione dei crediti ex art. 96, comma 3, n. 3, l.fall., dal cui disposto si evince che la data da considerare ai fini della apponibilità della sentenza nei confronti della massa è quella della dichiarazione di fallimento e non quella di pubblicazione della domanda di ammissione al concordato preventivo.

Leggi dopo

Circolare Assonime in tema di composizione negoziata e segnalazioni dei creditori pubblici qualificati

21 Febbraio 2022 | di La Redazione

Crisi d'impresa e insolvenza

Assonime, con la circolare n. 8 “Composizione negoziata della crisi: segnalazioni dei creditori pubblici qualificati e altre misure”, pubblicata il 17 febbraio scorso, illustra le nuove disposizioni introdotte dal cd. “decreto PNRR” (d.l.152/2021, conv., con mod., in L. 233/2021), volte a migliorare l’efficienza del nuovo istituto della composizione negoziata della crisi.

Leggi dopo

Pagine