News

News

La liquidazione del compenso dell’avvocato va “giustificata compiutamente”

13 Aprile 2021 | di Vincenzo Papagni

Cass. civ.

Professionisti

Il caso in rassegna pone al centro dell’attenzione il tema della liquidazione degli onorari dell’avvocato. Nello specifico, si tratta di stabilire le modalità di determinazione del compenso spettante ad un legale per l’attività professionale giudiziale da lui svolta nell’interesse di una società in bonis, nell’ambito di una causa di oltre 1,5 milioni di euro.

Leggi dopo

Fallimento ed interruzione del processo: termine per la riassunzione decorre dall’avvenuta conoscenza legale

12 Aprile 2021 | di La Redazione

Cass. civ., sez. lav.

Dichiarazione di fallimento

In caso d’interruzione del processo determinata, ai sensi dell'art. 43, comma 3, l. fall., dalla dichiarazione di fallimento di una delle parti, il termine per la riassunzione non decorre dalla data dell’evento interruttivo, ma da quella in cui la parte interessata ne ha avuto conoscenza legale, per tale dovendosi intendere quella acquisita non già in via di mero fatto, ma attraverso una dichiarazione, notificazione o certificazione rappresentativa dell’evento stesso, assistita da fede privilegiata.

Leggi dopo

Osservatorio sulla Cassazione – Marzo 2021

09 Aprile 2021 | di La Redazione

Crisi d'impresa e insolvenza

Torna l'appuntamento mensile con l'Osservatorio, una selezione delle più interessanti sentenze di legittimità depositate nel mese di Marzo.

Leggi dopo

Il creditore titolare di pegno regolare deve insinuarsi al passivo fallimentare

09 Aprile 2021 | di Emanuele Bruno

Cass. civ.

Pegno

La prima sezione civile della Cassazione ha trasmesso gli atti al Primo Presidente per l’eventuale assegnazione della causa alle Sezioni Unite in ordine alla questione della revocabilità dell’incasso derivante dalla vendita di un bene costituito in pegno consolidato, cui risulta strettamente collegata l’ulteriore questione se, una volta restituita dal creditore pignoratizio la somma revocata, l’ammissione del credito al passivo ai sensi dell’art. 70, comma 2 L.F., in via chirografaria, possa o meno ritenersi confliggente con la stessa concezione redistributiva e anti-indennitaria della revocatoria fallimentare, che implica unicamente il ripristino della par condicio creditorum.

Leggi dopo

Efficacia delle ipoteche giudiziali in caso di rinuncia al concordato preventivo

08 Aprile 2021

Cass. civ.

Concordato preventivo: disciplina generale

L’art. 168, comma 3, l. fall., che prevede l’inefficacia delle ipoteche giudiziali iscritte nei novanta giorni anteriori all’iscrizione nel Registro delle imprese del ricorso per concordato preventivo rispetto ai creditori anteriori al concordato, non si applica qualora, rinunciata la domanda di concordato preventivo prima dell’ammissione al concordato medesimo, sia stato in un momento successivo dichiarato il fallimento dell’imprenditore, trovando l’inefficacia degli atti nell’ambito della proceduta fallimentare la propria disciplina nell’art. 69 bis l. fall.

Leggi dopo

Fallimento senza previa risoluzione del concordato: è possibile?

07 Aprile 2021 | di Vincenzo Papagni

Cass. civ.

Dichiarazione di fallimento

Il decisum in commento pone al centro dell'attenzione il tema, largamente discusso, della possibilità della dichiarazione di fallimento di un'impresa ammessa ad un concordato omologato e non eseguito, senza la previa risoluzione di quest'ultimo. Trattandosi di una questione di massima di particolare importanza, i Giudici della I sezione civile, con l'ordinanza n. 8919/21, depositata il 31 marzo, la rimettono al Primo Presidente per l'eventuale assegnazione alle Sezioni Unite.

Leggi dopo

La bancarotta fraudolenta nel nuovo Codice della crisi di impresa

07 Aprile 2021 | di La Redazione

Cass. pen.

Bancarotta fraudolenta

Le disposizioni penalistiche contenute nel codice della crisi di impresa (d.lgs. n. 14/2019) si pongono in evidente continuità con le norme previste dalla legge fallimentare. Non può dunque essere invocata l'abolitio criminis da parte dell'imputato condannato per bancarotta fraudolenta.

Leggi dopo

Speciale Emergenza Covid 19

02 Aprile 2021 | di La Redazione

Crisi d'impresa e insolvenza

Il decreto Cura Italia (D.L. 17 marzo 2020, n. 18) approvato lunedì 16 marzo dal Consiglio dei Ministri e pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 70 del 17 marzo, fa seguito a una serie di provvedimenti che il Governo ha adottato per fronteggiare l'emergenza Coronavirus.

Leggi dopo

Transazione fiscale: il sindacato sulle mancate adesioni dell’amministrazione finanziaria spetta al giudice ordinario

30 Marzo 2021 | di Andrea Paganini

Cass. Civ., Sez.Un.,

Transazione fiscale nelle procedure concorsuali

Nella legge fallimentare anteriore alle modifiche intervenute con il d.l. 125/2020, nell’ambito di una procedura di accordo di ristrutturazione dei debiti ex art. 182 bis e ter l. fall. con cosiddetta “transazione fiscale” sussiste la giurisdizione del giudice ordinario (e non del giudice tributario) in ordine alle impugnazioni contro le mancate adesioni dell’agenzia delle entrate alle proposte di trattamento dei crediti tributari.

Leggi dopo

CNDCEC e FNC su profili di crisi internazionale

25 Marzo 2021 | di La Redazione

Insolvenza transfrontaliera

Il CNDCEC e la Fondazione Nazionale dei Commercialisti hanno pubblicato il Bollettino n. 3 Osservatorio internazionale crisi d'impresa.

Leggi dopo

Pagine