Quesiti Operativi

Quesiti Operativi su Dichiarazione di fallimento

Notifica del ricorso per fallimento

08 Febbraio 2021 | di Elisa Pala

Dichiarazione di fallimento

È valida la notifica del ricorso per fallimento effettuata presso la casa comunale?

Leggi dopo

Termine annuale per la dichiarazione di fallimento e improcedibilità dei ricorsi causa Covid

23 Ottobre 2020 | di Mariacarla Giorgetti

Dichiarazione di fallimento

La mia società è stata cancellata dal registro delle imprese il 14 maggio 2019. Mi è arrivata istanza di fallimento a luglio con udienza l'11 agosto. La sospensione dei termini per la dichiarazione di fallimento dal 9 marzo al 30 giugno ha effetto anche se la controparte non ha presentato prima della scadenza dell'anno la richiesta? O doveva presentarla entro il 14 maggio 2020 vedersela dichiarare improcedibile e poi ripresentarla dopo il 30 giugno?

Leggi dopo

Termine annuale per la dichiarazione di fallimento di imprese non iscritte nel r.i.

09 Ottobre 2020 | di Mariacarla Giorgetti

Dichiarazione di fallimento

Il termine di un anno dalla cessazione dell'attività, prescritto dall'art. 10 l.fall., ai fini della dichiarazione di fallimento, che, tanto per gli imprenditori individuali quanto per quelli collettivi, decorre dalla cancellazione dal registro delle imprese anziché dalla definizione dei rapporti passivi, è applicabile anche alle società non iscritte nel registro delle imprese?

Leggi dopo

Violazione degli obblighi di assistenza familiare: la dichiarazione di fallimento osta alla configurabilità del reato?

27 Marzo 2019 | di Chiara Fiandanese

Dichiarazione di fallimento

La dichiarazione di fallimento è sufficiente per far venire meno gli obblighi di assistenza familiare?

Leggi dopo

Accoglimento del reclamo avverso la sentenza di fallimento: notifica PEC ed efficacia

20 Gennaio 2015 | di Mariacarla Giorgetti, Matteo Lorenzo Manfredi

Dichiarazione di fallimento

Il legale rappresentante di un’impresa, dichiarata fallita nel maggio 2014, ha proposto reclamo, nei termini di cui all'art. 18 l. fall. , eccependo l'invalidità della notificazione del ricorso e del provvedimento di fissazione di udienza prefallimentare con evidente pregiudizio al proprio diritto al contradditorio. La notificazione, come appurato dalla Corte, è stata effettuata correttamente dal Cancelliere all'indirizzo PEC della società fallita (all'epoca fallenda) dichiarato al registro delle imprese, che tuttavia nel corso del giudizio d'appello è stato appurato non essere attivo in riferimento al codice fiscale della medesima società, ma di altra (ancorchè strettamente collegata alla prima).

Leggi dopo

Dichiarazione di fallimento su iniziativa del P.M.

17 Dicembre 2013 | di Ivan Libero Nocera

Dichiarazione di fallimento

Può la Guardia di Finanza richiedere il fallimento di una società attraverso il p.m. sulla base del solo bilancio della società senza alcun creditore procedente ed il tribunale dichiarare il fallimento solo su tale presupposto, senza altro creditore procedente?

Leggi dopo