Home page

Focus Focus

Concordato preventivo, pagamento parziale ai privilegiati e finanza esterna

di Federico Clemente, Dario Donadoni

Concordato preventivo: disciplina generale

L'evoluzione della procedura concordataria ha sicuramente aperto crescenti spazi alla ristrutturazione del passivo. Di portata certa al riguardo è la possibilità prevista dall'articolo 160, comma 2, l.fall. a mente del quale "la proposta può prevedere che i creditori muniti di privilegio, pegno e ipoteca non vengano soddisfatti integralmente, purché il piano ne preveda la soddisfazione in misura non inferiore a quella realizzabile, in ragione della collocazione preferenziale, sul ricavato in caso di liquidazione, avuto riguardo al valore di mercato attribuibile ai beni o diritti su cui sussiste la causa di prelazione".

Leggi dopo