Home page

Focus Focus

Gli adempimenti societari per la nomina dell’organo di controllo o del revisore nelle s.r.l. entro il 16 dicembre

12 Dicembre 2019 | di Claudio Sottoriva, Andrea Cerri

Società di capitali

Con la conversione del d.l. n. 32/2019, ad opera della legge n. 55/2019, sono state nuovamente modificate le soglie per l’obbligo di nomina degli organi di controllo o di revisione legale dei conti nelle s.r.l. di cui all’art. 2477 c.c. Ai sensi dell’art. 379, comma 3, c.c.i., la nomina dovrebbe essere effettuata entro il 16 dicembre 2019. In data 4 dicembre 2019 il Cndcec e la Fnc hanno evidenziato come sarebbe da preferire una soluzione che consenta alle società obbligate di rinviare la nomina dell’organo di controllo al momento in cui verrà convocata l’assemblea per l’approvazione del bilancio relativo all’esercizio 2019.

Leggi dopo
Giurisprudenza commentata Giurisprudenza commentata

Depauperamento del patrimonio sociale e responsabilità degli organi amministrativi e di controllo

11 Dicembre 2019 | di Paolo Cagliari

Tribunale di Firenze

Responsabilità degli amministratori di s.p.a.

Gli amministratori non operativi non sono più sottoposti a un generale obbligo di vigilanza, tale da trasmodare di fatto in una responsabilità oggettiva, per le condotte dannose degli altri amministratori, ma rispondono solo quando non abbiano impedito fatti pregiudizievoli di questi ultimi in virtù della conoscenza – o della possibilità di conoscenza, per il dovere di agire informati ex art. 2381 c.c. – di elementi tali da sollecitare il loro intervento alla stregua della diligenza richiesta dalla natura dell'incarico e dalle loro specifiche competenze.

Leggi dopo
Focus Focus

La tassazione delle sopravvenienze attive relative agli accordi di ristrutturazione dei debiti

10 Dicembre 2019 | di Fabio Gallio

Accordo di ristrutturazione dei debiti: disciplina generale

Con la risposta n. 414 dell'11 ottobre 2019, l'Agenzia delle Entrate si è espressa in merito al corretto trattamento fiscale delle sopravvenienze ex art. 88, comma 4-ter, del TUIR.

Leggi dopo
News News

Nomina dell’organo di controllo delle s.r.l.: i chiarimenti di Unioncamere

09 Dicembre 2019 | di La Redazione

Società di capitali

Unioncamere, con una Circolare destinata a tutte le Camere di commercio, fornisce alcuni chiarimenti sull’adempimento dell’obbligo di nomina dell’organo di controllo delle società a responsabilità limitata...

Leggi dopo
Casi e sentenze di merito Casi e sentenze di merito

Soglia di indebitamento e poteri del tribunale

09 Dicembre 2019 | di La Redazione

Tribunale di Isernia

Tribunale fallimentare

La soglia dell’indebitamento ex art. 15, ultimo comma, l.fall., costituisce un presupposto del fallimento, non un fatto impeditivo, il cui onere probatorio grava non sul debitore resistente , ma sull'istante, potendo il Tribunale...

Leggi dopo
News News

Nomina dell’organo di controllo nelle s.r.l. e Codice della Crisi sotto la lente dei commercialisti

06 Dicembre 2019 | di La Redazione

Crisi d'impresa e insolvenza

Con il documento diramato nella giornata di ieri, CNDCEC e FNC hanno diffuso le proprie proposte in tema di nomina dell’organo di controllo nelle s.r.l. alla luce del Codice della Crisi di impresa e dell’insolvenza.

Leggi dopo
Prassi dei tribunali Prassi dei tribunali

Rapporto tra credito fondiario e fallimento: i chiarimenti del Tribunale di Alessandria

06 Dicembre 2019 | di La Redazione

Tribunale di Alessandria

Credito fondario

Il Tribunale di Alessandria ha fornito le proprie indicazioni in merito agli adempimenti del curatore nel rapporto tra credito fondiario e fallimento.

Leggi dopo
Casi e sentenze di merito Casi e sentenze di merito

L’esenzione dal fallimento della start up innovativa

05 Dicembre 2019 | di La Redazione

Tribunale di Genova

Start up innovativa

La non fallibilità della start up innovativa è prevista fin dalla costituzione e quindi “copre” anche il periodo in cui la stessa non abbia ancora perfezionato l’iscrizione nel Registro delle imprese nella specifica sezione dedicata.

Leggi dopo
Giurisprudenza commentata Giurisprudenza commentata

Reclamo e ricorso per cassazione avverso i piani di riparto

05 Dicembre 2019 | di Pietro Errede

Cass. Sez. Un.

Ripartizione dell’attivo

Il decreto del Tribunale che dichiara esecutivo il piano di riparto parziale, pronunciato sul reclamo avente ad oggetto il provvedimento del giudice delegato, nella parte in cui decide la controversia concernente, da un lato, il diritto del creditore concorrente a partecipare al riparto dell'attivo fino a quel momento disponibile e, dall'altro, il diritto degli ulteriori interessati ad ottenere gli accantonamenti delle somme necessarie al soddisfacimento dei propri crediti, nei casi previsti dall'art. 113 l.fall., si connota per i caratteri della decisorietà e della definitività e, pertanto, avverso di esso, è ammissibile il ricorso straordinario per Cassazione, ai sensi dell'art. 111, comma 7, Cost..

Leggi dopo
Focus Focus

Brevi spunti su concordato in continuità, aumento di capitale da parte del terzo ed esclusione del diritto d'opzione

04 Dicembre 2019 | di Renato Bogoni , Emanuele Artuso

Concordato con continuità aziendale

In tempi recenti, la prassi professionale evidenzia l'utilizzo del seguente schema per programmare concordati preventivi fondati sulla prosecuzione dell'attività aziendale: la soddisfazione dei debiti concordatari, all'esito dell'omologazione definitiva del concordato, avviene mediante l'erogazione di un'importante somma da parte di un soggetto terzo.

Leggi dopo

Pagine