Home page

Giurisprudenza commentata Giurisprudenza commentata

Escluso dal passivo del fallimento il credito del membro del collegio sindacale in presenza di atti censurabili

15 Luglio 2019 | di Federico Clemente, Lodovico Valsecchi

Tribunale di Bergamo

Ammissione al passivo: effetti, inammissibilità e rinuncia

Deve essere accolta l'eccezione di inadempimento ex art.1460 c.c. formulata dal Curatore e deve, pertanto, essere escluso dal passivo del fallimento il credito di un membro del collegio sindacale, laddove il consiglio di amministrazione abbia commesso gravi irregolarità e sia rilevabile l'inerzia del collegio sindacale nel porre in essere la sua attività di vigilanza volta ad evitare il dissesto della società, per violazione dell'obbligo di diligenza professionale.

Leggi dopo
Focus Focus

Le misure premiali nel Codice della crisi

12 Luglio 2019 | di Lorenzo Gambi

Crisi d'impresa e insolvenza

Il legislatore del Codice della crisi e dell’insolvenza ha fissato, fra i punti chiave delle procedure d’allerta, l’obbligo dell’imprenditore di dotarsi di un assetto interno idoneo, sotto il profilo organizzativo, amministrativo e contabile, a monitorare con efficacia l’andamento della gestione aziendale.

Leggi dopo
News News

L’insinuazione al passivo del credito sopravvenuto

11 Luglio 2019 | di La Redazione

Cass. Civ.

Ammissione al passivo: forma e contenuto della domanda

In tema di crediti sopravvenuti, le cui condizioni di partecipazione al passivo fallimentare maturano dopo la sentenza dichiarativa di fallimento, è esclusa l’applicazione del termine decadenziale di dodici (o sino a diciotto) mesi dal deposito di esecutività dello stato passivo ex art. 101, commi 1 e 4, l.fall..

Leggi dopo
Giurisprudenza commentata Giurisprudenza commentata

L'art. 72-quater l.fall. è applicabile anche ai contratti di leasing risolti prima della dichiarazione di fallimento

11 Luglio 2019 | di Andrea Cassini

Cass. Civ.

Leasing

Gli effetti della risoluzione del contratto di leasing finanziario per inadempimento dell'utilizzatore, verificatasi in data anteriore alla data di entrata in vigore della legge 124/2017 (art. 1 commi 136-140), sono regolati dalla disciplina dell'art. 72-quater l. fall., applicabile anche al caso di risoluzione del contratto avvenuta prima della dichiarazione di fallimento dell'utilizzatore.

Leggi dopo
Focus Focus

La disciplina transitoria del Codice della crisi

10 Luglio 2019 | di Niccolò Nisivoccia

Crisi d'impresa e insolvenza

Viviamo un tempo di mezzo, di passaggio: a metà strada tra vecchio e nuovo diritto fallimentare, tra una riforma già approvata e la sua entrata in vigore. Per dirla tutta, non possiamo davvero dare per scontato che la riforma entri in vigore come previsto, che non accada ancora qualcosa, perché troppe cose sono successe in questi anni, troppi colpi di scena si sono succeduti per esserne certi fino in fondo.

Leggi dopo
La Bussola LA BUSSOLA

Curatore fallimentare: ruolo e funzioni

10 Luglio 2019 | di Daniele Fico

Il curatore è uno degli organi preposti al fallimento. A lui compete soprattutto l’amministrazione e la gestione del patrimonio fallimentare. Tale funzione, che si estrinseca sotto i diversi aspetti dell’acquisizione del patrimonio, della sua conservazione e, da ultimo, della sua liquidazione, è svolta sotto la vigilanza del giudice delegato e del comitato dei creditori, nell’ambito delle funzioni allo stesso attribuite (art. 31 l. fall.). Il curatore esercita personalmente le funzioni del proprio ufficio (per le quali, ai sensi dell’art. 30 l. fall., è pubblico ufficiale), ma può sia delegare ad altri specifiche operazioni, previa autorizzazione del comitato dei creditori, sia essere autorizzato dal comitato dei creditori medesimo a farsi coadiuvare da tecnici o da altri soggetti retribuiti, sotto la sua responsabilità.

Leggi dopo
Casi e sentenze di merito Casi e sentenze di merito

La sospensione dei contratti bancari nel concordato

09 Luglio 2019 | di La Redazione

Tribunale di Bologna

Concordato preventivo: disciplina generale

Rientrano nel novero dei contratti pendenti ex art. 169-bis l.fall., i contratti bancari qualificati dalla dottrina quali contratti innominati misti e caratterizzati dall'anticipazione di denaro e dall'obbligo della banca di incassare i crediti presso terzi, per poi eventualmente consentire la compensazione di partite contrapposte, in quanto, in tali rapporti...

Leggi dopo
Quesiti Operativi Quesiti Operativi

Gli strumenti di regolazione della crisi possono essere attivati in autonomia?

09 Luglio 2019 | di Mariacarla Giorgetti, Sergio Nadin

Crisi d'impresa e insolvenza

Gli strumenti presenti nel titolo IV del Codice si attivano solo dopo aver affrontato la procedura di allerta ed essere stati convocati dall'OCRI oppure si possono attivare al di fuori dei meccanismi di allerta e delle successive eventuali procedure di composizione assistita della crisi?

Leggi dopo
Focus Focus

Il nuovo Codice della crisi e dell'insolvenza: disposizioni generali e definizioni

08 Luglio 2019 | di Paolo Bosticco

Crisi d'impresa e insolvenza

Una delle peculiarità dell'intento riformatore che è stata mantenuta nel Codice della Crisi è il tentativo di accorpare in un'unica regolamentazione qualsiasi situazione di crisi, a prescindere dalla sua natura imprenditoriale o privata. Peraltro, già nell'enunciare i principi generali, il legislatore deve dare atto dei limiti applicativi del nuovo Codice: i principali sono riferiti alla regolamentazione della procedura speciale per le “grandi imprese” e all'esenzione prevista per gli enti pubblici.

Leggi dopo
Focus Focus

Il Codice della crisi d'impresa e gli assetti organizzativi delle imprese

05 Luglio 2019 | di Stefano Pizzutelli, Maria Pia Nucera

Crisi d'impresa e insolvenza

Il Codice della Crisi d'impresa e dell'insolvenza (CCII) è entrato in vigore il giorno di San Valentino, ma i primi effetti dell'entrata in vigore non sono da luna di miele per i professionisti che assistono le società, per i sindaci e per i revisori. Il primo intervento è sull'art. 2086 c.c., con effetti sulle imprese che operano in forma societaria.

Leggi dopo

Pagine