Home page

News News

Compensi avvocati: applicazione dei nuovi parametri

18 Ottobre 2012 | di La Redazione

Cass. Civ.

Parametri professionali

I nuovi parametri per la liquidazione giudiziale dei compensi professionali si applicano a tutte le cause ancora in corso al momento dell’entrata in vigore della nuova normativa ex art. 41 d.m. 20 luglio 2012, n. 140, anche con riferimento a prestazioni iniziate e in parte svolte in epoca precedente, quando ancora vigevano le tariffe. A stabilirlo è una pronuncia a Sezioni Unite della Corte di Cassazione: sentenza n. 17406 depositata il 12 ottobre.

Leggi dopo
Blog Blog

Concordato in bianco e sospensiva su proposta di accordo di ristrutturazione: prime questioni

18 Ottobre 2012 | di Luciano Panzani

Concordato con riserva

Il dibattito che è seguito alla recente riforma della disciplina del concordato e degli accordi di ristrutturazione introdotta dal d.l. 22 giugno 2012, n. 83, convertito in legge con modificazioni dalla legge 7 agosto 2012, n. 134, si è incentrato essenzialmente su alcuni punti:

Leggi dopo
News News

Crediti IRAP e interessi sui crediti IVA: la Cassazione precisa i confini del privilegio

17 Ottobre 2012 | di La Redazione

Cass. Civ.

Crediti privilegiati

Il privilegio generale sui beni mobili, relativo a crediti dello Stato per imposte, pene pecuniarie e soprattasse dovute, deve essere riconosciuto, con riferimento all’IRAP, anche per il periodo antecedente all’intervenuta modifica, nel 2007, dell’art. 2752 c.c.

Leggi dopo
Giurisprudenza commentata Giurisprudenza commentata

Domanda di concordato con riserva in pendenza di un procedimento prefallimentare: limiti del sindacato e poteri del Tribunale

16 Ottobre 2012 | di Mauro Vitiello

Tribunale di Velletri

Domanda di concordato

Presentata la domanda di concordato "con riserva", il tribunale è chiamato a verificare l'esistenza dei "presupposti di validità della domanda"; da ciò discende l'ammissibilità di un'eventuale attività istruttoria, se pur limitata all'acquisizione dei documenti e delle informazioni pertinenti con l'accertamento da compiere.

Leggi dopo
Blog Blog

Attestazione sul pagamento dei crediti per prestazioni di beni e servizi anteriori alla domanda di concordato

15 Ottobre 2012 | di Fabrizio Di Marzio

Pagamento di crediti per prestazioni essenziali

L’art. 182-quinquies, comma 4, l. fall. prevede che il pagamento fuori concorso delle forniture d’impresa già effettuate alla data della presentazione della domanda di concordato debba essere autorizzato dal tribunale. A tal fine, il professionista deve attestare che le prestazioni in oggetto sono essenziali per la continuità aziendale e inoltre funzionali al miglior soddisfacimento dei creditori.

Leggi dopo
Giurisprudenza commentata Giurisprudenza commentata

Contestazioni del debitore sull'ammontare dei crediti nel concordato preventivo

12 Ottobre 2012 | di Salvo Leuzzi

Tribunale di Milano

Votazione nelle procedure concorsuali e adunanza dei creditori

Sono inammissibili le contestazioni sull'ammontare dei crediti ammessi al voto nel concordato preventivo, ove siano fatte valere dopo l'adunanza dei creditori, senza che, in detta sede, il giudice delegato sia stato chiamato a pronunciarsi al riguardo.

Leggi dopo
Blog Blog

Revoca dell’ammissione del concordato: la rinunzia alla proposta con “nuova domanda” dopo l’atto di frode

11 Ottobre 2012 | di Danilo Galletti

Revoca dell'ammissione al concordato preventivo

La rinunzia alla domanda di concordato nel corso del giudizio di revoca, se uno dei legittimati ha svolto istanza di fallimento, presuppone l’assenso di questi ultimi; in ogni caso qualsiasi modifica della proposta concordataria non comporta soluzioni di continuità nella procedura, che resta unitaria, né può rimuovere la rilevanza del compimento di atti di frode, che costituisce un fatto storico ormai acquisito e definitivo.

Leggi dopo
Focus Focus

La liquidazione nel concordato con cessione dei beni: piano concordatario e decreto di omologa alla luce della l. n. 134/2012

10 Ottobre 2012 | di Antonio Didone

Concordato con cessione dei beni

Prendendo spunto da due recenti pronunce di merito, l'Autore approfondisce il tema della fase di liquidazione nel concordato preventivo con cessione dei beni, soffermandosi in particolare sul piano concordatario e i relativi concetti di fattibilità e convenienza, e sui poteri del tribunale in sede di omologazione; argomenti questi che presentano problematiche tuttora discusse, in dottrina e giurisprudenza, e sulle quali è attesa una pronuncia a Sezioni Unite della Corte di Cassazione. Vengono, inoltre, esaminate, le novità introdotte in materia dallalegge n. 134/2012.

Leggi dopo
Giurisprudenza commentata Giurisprudenza commentata

Condizioni necessarie e sufficienti per ottenere il beneficio dell’esdebitazione

09 Ottobre 2012 | di Simona Brambilla

Tribunale di Treviso

Esdebitazione

Quanto alle condizioni oggettive, fondamentale è la chiusura del fallimento con la soddisfazione parziale dei creditori concorsuali. L’assenza di un pagamento, seppur in minima parte, a favore di tutti i creditori concorsuali, rende impossibile concedere l’esdebitazione. Questa condizione è dettata dal fatto che la disciplina dell’esdebitazione è applicabile non all’intero debito contratto dal fallito, ma solo alla parte di esso rimasta insoddisfatta dopo la chiusura del fallimento.

Leggi dopo
News News

Il concordato con riserva nelle prime pronunce della giurisprudenza

09 Ottobre 2012 | di La Redazione

Concordato con riserva

La nuova normativa in materia di concordato preventivo, introdotta dal c.d. Decreto Sviluppo e applicabile ai procedimenti introdotti dal trentesimo giorno successivo all’entrata in vigore della legge di conversione, fa il suo ingresso nei tribunali italiani. Cominciano a registrarsi, infatti, le prime pronunce relative a domande di concordato con riserva, che offrono l’occasione per esaminare, brevemente, i tratti caratteristici dell’istituto.

Leggi dopo

Pagine